“L’abbigliamento è un concetto di sé che si indossa su se stessi.”

Henri Michaux

Se pensavate che ad un colloquio di lavoro il curriculum fosse l’unica cosa che davvero conta, vi state sbagliando di grosso.

Nel mondo degli affari, l’abito fa il monaco, eccome.

E’ quella parte di linguaggio non verbale che necessita di essere curata e non scelta a caso, perché una prima scelta istintiva da parte del selezionatore avviene proprio durante i primi attimi di conoscenza.

 

“Non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione

Oscar Wilde

Perché l’abbigliamento è importante?

E’ arrivato il momento di affrontare l’atteso colloquio per quella posizione tanto ambita che potrebbe cambiarti la vita. Il curriculum è pronto ma sai bene che molto dipenderà dalla prima impressione che avrà il recruiter su di te ed è per questo che è importantissimo scegliere il dress code con cura.

Prepararsi ad un colloquio professionale non è mai facile.

E’ certamente un momento che mette un certo livello di stress e ansia, figuriamoci pensare a cosa indossare per non sbagliare look.

Quando si tratta di lavoro è bene presentarsi con un outfit adeguato, evitando di indossare certi capi o accessori che possono dare una cattiva impressione.

Secondi alcuni studi sull’argomento, il 37% dei responsabili delle risorse umane, ammette di assumere candidati basandosi sul loro abbigliamento. Ti sorprende questo dato?

Non dovrai per forza indossare un tailleur perfetto, ma ci sono comunque degli errori da non commettere.

Classico? Formale? Casual? Cosa è meglio evitare di indossare? Metto i tacchi o meglio un paio di scarpe comode?

Per fare un’ottima prima impressione, ecco 10 cose da non indossare e da evitare ad un colloquio di lavoro.

 

1. No a colori sgargianti

Il colore è un aspetto estremamente importante perché è la primissima cosa che si nota. Si consiglia di non eccedere con tinte sgargianti per non sembrare troppo stravaganti, ma di scegliere colori semplici e neutri (beige, marrone, grigio, tinte pastello) e appropriati all’occasione. Si consiglia di ridurre al minimo l’uso del nero per non apparire troppo seriosi e di evitare assolutamente l’arancione, il rosso e il rosa.

2. Abiti stropicciati o macchiati

Qualunque cosa si decida di indossare, assicurati di essere in ordine e che i vestiti siano ben puliti e stirati.

Se dovrai recarti con i mezzi pubblici, evita di indossare abiti di colore chiaro (i colori scuri nascondono più facilmente le macchie, anche quelle di sudore).

3. No a tacchi troppo alti o scarpe da ginnastica

E’ preferibile optare per un tacco medio (sì a décolleté, no a pepe toe o sandali stiletti), mocassini o scarpe basse tipo ballerine.

I sandali sono totalmente banditi in qualsiasi stagione e occasione, figuriamoci per un colloquio conoscitivo.

In ogni caso assicurati che le scarpe siano in buono stato e pulite e che ti permettano di camminare agevolmente.

4. Vestiti troppo stretti o troppo larghi

L’abito deve essere della misura giusta: né troppo largo né troppo stretto, perciò assicurati in anticipo che l’abbigliamento si adatti al tuo fisico.

5. Limitare gli accessori

E’ bene limitare gli accessori ed evitare quelli troppo vistosi e in ogni caso assicurarsi che si abbinino all’outfit scelto. Meglio coprire anche tatuaggi e piercing.

Porta una borsa elegante di buona fattura e non troppo eccentrica.

6.   Evitare profumi troppo intensi

Ricorda di non eccedere con il profumo perché potrebbe dar fastidio a chi ti intervista. Non tutti apprezzano gli odori forti, quindi nel dubbio è meglio presentarsi puliti ma senza profumi intensi.

7.   Make-up minimale

Evita un trucco troppo pesante o un total look acqua e sapone. Meglio un make-up leggero e naturale che si adatti alla propria carnagione.

Controlla di avere le mani in ordine e le unghie ben curate dato che rappresentano a tutti gli effetti un biglietto da visita e, per svariate ragioni, sono oggetto di analisi da parte di molti recruiter.

8.  Scollature profonde o abiti provocanti

No a gonne corte sopra il ginocchio e spacchi o scollature provocanti che mettono in vista la biancheria intima. Esporre troppa pelle per un appuntamento di lavoro importante come un colloquio non è certamente una mossa intelligente.

Se vuoi andare sul sicuro indossa una camicia e pantalone o gonna a tubino con un cardigan (anche un tailleur va bene purché non sia eccessivamente classico), mentre puoi azzardare un look più audace e di tendenza nel caso di un colloquio per un’azienda di moda o di design.

9. Jeans e t-shirt

Anche se devi affrontare un colloquio per un’azienda che promuove uno stile casual tipo una giovane start up o un’azienda nel settore creativo, è comunque meglio evitare di presentarsi al colloquio in jeans e maglietta.

10. Indumenti sportivi

Sono certamente inappropriati indumenti sportivi e sneakers da tennis. Se sai che l’ambiente di lavoro è giovanile, scegli comunque un outfit comodo ma che non sia né troppo classico né troppo casual.

Avendo ben in testa di dover trasmettere serietà, professionalità e interesse per l’azienda, una via di mezzo senza troppo fronzoli sarà perfetta.

Dopo aver preso nota dei nostri consigli, a questo punto non mi resta che augurarti buona fortuna!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.