E’ risaputo che viviamo in una società dove il consumismo ci porta spesso e volentieri a spendere troppo e senza una giusta misura, semplicemente per il gusto o l’abitudine di farlo.
Siamo talmente immersi in questa condizione da diventare dei veri e propri consumatori incalliti che non si rendono conto di essere preda di un sistema che spinge a comprare troppo spesso cose inutili e non realmente indispensabili, sprecando inevitabilmente i propri guadagni.

Per evitare di cadere nelle trappole delle spese superflue, è importante conoscere il valore del denaro, imparare a gestire i soldi al meglio partendo da alcuni aspetti della normale quotidianità e monitorare le proprie abitudini di spesa. Non sarebbe bello spendere meno e risparmiare dove magari si sta spendendo troppo?

Ebbene, è possibile modificare alcune abitudini attraverso semplici e banali accorgimenti che, una volta messi in pratica, daranno i loro buoni effetti e faranno crescere i risparmi. E se non sapete come tener nota di tutto ciò, sappiate che esiste la possibilità di scaricare delle app sul cellulare per tenere traccia di tutte le spese, piccole o grandi che siano.

1. Food e spesa alimentare

E’ una delle voci che incide maggiormente sul bilancio familiare ma per nostra fortuna è possibile risparmiare anche sulla spesa per gli alimenti. Basta pianificare il menù settimanale decidendo cosa mangiare in anticipo, tenere d’occhio i prezzi al chilo o al litro nella scelta dei prodotti, stilare la lista della spesa quando serve andare al supermercato e non farsi tentare dalle offerte se non abbiamo davvero bisogno di quel prodotto.

In questo modo è possibile regolarsi meglio e acquistare lo stretto necessario per l’intera famiglia. Un’altra buona abitudine è quella di portarsi da casa le buste di tela per metterci dentro i prodotti acquistati. Inoltre si consiglia di evitare di andare al supermercato a stomaco vuoto, scegliere i prodotti sfusi e la frutta e verdura di stagione.

Per spendere meno potrebbe essere utile ridurre il numero di cene e di aperitivi durante la settimana, preparare il pranzo a casa anziché andare al bar sotto l’ufficio o alla mensa tutti i giorni e se il tempo a vostra disposizione lo permette, auto produrre pane, pasta e dolci in casa.

2. Bollette

Con un po’ di attenzione in più è possibile risparmiare anche sulle bollette delle utenze di casa. Un ottimo regalo per il proprio il portafogli e per l’ambiente. Ad esempio, lo sapete che ci sono orari migliori di altri per utilizzare certi elettrodomestici e approfittare delle tariffe di risparmio energetico? Sapete che optare per lampadine a basso consumo, evitare di lasciare le apparecchiature elettroniche in ‘stand-by’ e fare lavatrici a pieno carico sono dei metodi salva budget?

Oppure per riscaldare ambienti, evitare di usare stufette e termoventilatori elettrici perché consumano tantissimo, ma optare per un impianto di riscaldamento adeguato impostandolo ad una temperatura domestica di massimo 19°C, doppi vetri alle finestre per evitare dispersioni e di notte abbassare completamente le tapparelle per aumentare l’effetto barriera. Per ridurre il consumo idrico, è consigliabile installare delle bocchette a basso flusso sui rubinetti, non rimanere sotto la doccia più di 5 minuti e riutilizzare l’acqua adoperata per lavare la verdura per innaffiare i fiori e le piante di casa. E ogni tanto meglio prendersi la briga di mettere a confronto le offerte dei vari fornitori di energia e gas.

3. Abbigliamento

Secondo dei sondaggi svolti in Europa sembra che mediamente le donne spendano quasi 100.000 euro durante la loro vita in articoli di abbigliamento. Eurostat invece ha reso noto che, nonostante la crisi, nell’ultimo decennio in Italia non c’è stato nessun crollo negli acquisti di vestiti e scarpe. E la domanda mi sorge spontanea: ma perché allora ogni volta che apriamo le ante dell’armadio ci sembra di non avere nulla da mettere? Quel capo che abbiamo adocchiato ci serve davvero oppure è l’ennesimo acquisto che rimarrà in fondo all’armadio?

Se allo shopping non riusciamo proprio a dire no, cerchiamo almeno di preferire capi di qualità che durino nel tempo senza acquistarne in quantità industriali, puntando su capi evergreen che non passano di moda. Della serie pochi ma buoni. Grazie poi allo sviluppo dei negozi online, oggi è possibile vestirsi alla moda e risparmiare sull’abbigliamento e sui vestiti in quanto si possono trovare sconti estremamente vantaggiosi attraverso gli e-commerce.

4. Vacanze e viaggi

La mancanza di tempo nell’organizzare e pianificare le vacanze è uno dei motivi per cui si sfora il budget per le ferie. Esistono però dei trucchi che permettono di risparmiare anche in questo senso.

Ad esempio, se si ha la possibilità, meglio prenotare le vacanze durante le mezze stagioni quando ci sono molte possibilità di trovare alloggi anche a poco prezzo. Viaggiare in più persone per poter dividere le spese e se serve prendere l’aereo, prenotarlo di martedì pomeriggio quando le compagnie aeree pubblicano le nuove tariffe ribassate per vendere più biglietti; non fissarsi su date specifiche ma acquistare in base ai prezzi dei biglietti confrontando diversi motori di ricerca. Se si viaggia in treno, le offerte migliori si trovano invece di sabato e di domenica. Per quanto riguarda l’alloggio, è meglio arrivare a destinazione il sabato mattina e non il venerdì e valuta se affittare un appartamento può portare dei vantaggi di tipo economico.

5. Parrucchiere ed estetista

Ci vai per colorare i capelli una volta al mese e per la piega una volta a settimana. Poi la ceretta e la manicure, oltre ai massaggi anticellulite, la pedicure, la pulizia del viso, baffetti e sopracciglia dall’estetista. Ma è veramente necessario andarci così spesso e far fuori mezzo stipendio per la cura del corpo e dei capelli?

Niente paura: possiamo essere in ordine e impeccabili senza far piangere troppo il portafogli. Ad esempio, per chi deve ricorrere alla tinta, la soluzione potrebbe essere quella di acquistare lo shampoo colorante al supermercato e chiedere ad un’amica l’aiuto per tingere i capelli; per quanto riguarda il taglio si può adottare un look senza scalature troppo elaborate che ci evita di dover ricorrere spesso al coiffeur per sistemarlo. Ma anche depilarsi con il silk-epil da casa senza dover farsi fare la ceretta dall’estetista è un buon modo per risparmiare denaro. Come sostituire il massaggio anticellulite con una corsetta di 15 minuti in pausa pranzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *