Dicembre è ormai alle porte, è ciò vuole dire solo una cosa: Christmas is coming!

Nel periodo pre-natalizio tutto diventa un po’ più magico, respirando quell’aria di festa, gioia e ansia da regali (si anche quella!). In parte questa stessa aria riesce ad avvolgere anche l’ambiente lavorativo che inizia ad essere più disteso ( o quasi). I colleghi diventano più gentili, le scadenze sembrano meno imminenti e soprattutto si inizia ad avvertire quella leggere frenesia da party aziendale.

Certo, non ci si aspetta una festa epica in stile Grande Gatsby o un esclusivo brunch come in Gossip Girl, ma sicuramente di anno in anno c’è sempre la speranza che il party natalizio in azienda possa essere un momento di unione e soprattutto divertimento.

E quindi come rendere la festa di Natale un momento a prova di noia? Ecco delle semplici tips che aiuteranno te ed i tuoi colleghi a vivere un momento party hard (o almeno ci si prova!).

1. DEFINIRE IL BUDGET

Il budget è sempre un problema, si sa! Questo non vuol dire però che non possano uscire idee carine e feste ultra divertenti anche spendendo poco. Bastano pochi accorgimenti, magari scegliendo una location carina ma non dispendiosa, investendo invece su attività di gruppo e tanta, tanta musica. Low budget, guaranteed fun!

2. DEFINIRE UN TEMA

Che sia una festa aziendale o non, scegliere un tema guida per un party è sempre l’arma vincente! Tutti sanno esattamente cosa ci si aspetta e ci si impegna affinchè il tema venga rispettato. La scelta della location, degli outfit e dei gadget è essenziale per la riuscita di una festa a tema (anche low budget).

3. SCEGLIERE L’OUTFIT GIUSTO

Definito il tema, si passa all’outfit. Potrebbe sembrare una scelta semplice ma non lo è. Bisogna essere sensuali senza eccedere (soprattutto se presente anche il tuo capo!), informale ma non troppo (è pur sempre un party!). Punta su un look da effetto wow che colpirà tutti (soprattutto i colleghi abituati a vederti in occhialoni e felpe over da stress da ufficio).

4. DEFINIRE IL GIUSTO MENU’ (SOPRATTUTTO IL BEVERAGE!)

Non esiste party se prima non si è definito un menù (si anche quello alcolico!). Sicuramente il tutto è sempre legato alla scelta del tema e della location. L’importante che non manchi mai la qualità e la varietà ( tutti abbiamo il collega di turno che si improvvisa food blogger o che “Per me solo uno Chardonnay, grazie”).

5. FARE GRUPPO

Si ok il nostro/ la nostra collega di scrivania è sempre più simpatica, ed il nostre team è sempre più forte degli altri dipartimenti (chiaro!), ma non precluderti la possibilità di interagire anche con i tuoi “vicini di stanza”, potrebbero nascere sinergie interessanti e scoprire che non sono così male (forse!).

 

In sostanza, nell’impresa di far riuscire bene un party aziendale, conta soprattutto mettere da parte il formalismo, fare team e divertirsi tutti insieme, tanto alle strigliate del capo ci si pensa ad anno nuovo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *