Spesso, nella vita o nel lavoro, gli ostacoli che incontrate nel vostro percorso provengono proprio da stati di ansia più o meno gravi, più o meno giustificati, che vi limitano fortemente. Ma cos’è l’ansia e come si combatte? Anche non sempre ne siete consapevoli, gli strumenti per eliminare questo disagio psichico sono già dentro di voi: il trucco è solo sapere come tirarli fuori per riprendere in mano la propria vita.

Ansia: perché proprio a voi?

Scientificamente, l’ansia viene definita come un insieme di emozioni di base psichica che creano un grande disagio in determinate situazioni della vita.

Esami, colloqui di lavoro, scadenze imminenti possono essere esempi di eventi che scatenano l’insorgere di stati d’ansia in ciascuno, che si manifestano con paura, angoscia e forte agitazione.

Purtroppo spesso allo stato emotivo si associa anche quello fisico, con problemi di nausea, vertigini, tremori diffusi.

Ma perché proprio a voi? In realtà l’ansia è un disturbo che può colpire tutti, ma può essere più evidente nei soggetti meno forti e più vulnerabili, soprattutto al giudizio degli altri.

L’ansia però non è invincibile e con le armi giuste è possibile combatterla per riprendere in mano le redini della propria vita e non lasciarsi sopraffare dalle sue emozioni negative e deleterie.

Ecco come combattere l’ansia in tre passi, usando tecniche che riguardano la mente e il corpo… e soprattutto senza l’uso di farmaci!

  1. Primo passo. Introspezione e controllo delle proprie percezioni e sensazioni.
  2. Secondo passo. Imparare le tecniche di rilassamento e meditazione per calmare la mente.
  3. Terzo passo. Lasciarsi conquistare da ciò che è importante per voi, usando il corpo e le passioni per eliminare l’ansia.

Combattere l’ansia: primo passo

Il primo vero grande passo per eliminare uno stato di ansia è affrontarlo. Di certo è lo stadio più difficile, ma serve come punto di partenza per andare avanti. Affrontare le paure che provocano l’ansia significa confrontarsi con i motivi che mettono agitazione e riscoprire che in realtà non sono poi così gravi come avevate pensato.

Subito dopo aver affrontato la paura, infatti, bisogna sdrammatizzare e riderci su. Questo atteggiamento positivo tende a visualizzare il problema che ha generato l’ansia secondo un’altra prospettiva e non farsi più abbattere da lui nel futuro.

Ma tutto questo deve avere anche un’altra inevitabile conseguenza: amarsi di più! Non criticatevi, non giudicatevi sempre male, ma amatevi di più e l’ansia non avrà motivo di farvi visita così spesso. Gli psicologi del settore consigliano di tenere un diario dove annotare queste riflessioni, in modo da memorizzarle e magari andarle a ripassare di tanto in tanto.

Combattere l’ansia: secondo passo

Svuotare la mente dai cattivi pensieri è un ottimo modo per eliminare stati ansiosi. Ma come si fa? Esistono tecniche di rilassamento e di meditazione che aiutano a rilassarsi completamente e stare bene con se stessi.

Tra le tecniche di rilassamento di certo la più frequente è lo yoga: aiuta moltissimo a controllare la respirazione e produce un piacevole stato di quiete.

Tra le tecniche meditative, invece, si è diffusa di recente una forma di meditazione trascendentale dal nome “mindfulness”, che elimina i pensieri negativi, scarica le tensioni e aiuta a ritrovare la calma.

Entrare in contatto con se stessi è l’obiettivo, focalizzandosi sul presente senza lasciarsi abbattere dalle difficoltà, dallo stress e naturalmente dall’ansia.

Combattere l’ansia: terzo passo

Dopo aver stimolato positivamente la mente è ora di dedicarsi al corpo! Che ne pensate di fare un po’ di movimento?

L’esercizio fisico aiuta a scaricare le tensioni, distrarsi e concentrarsi su altro che non sia la preoccupazione per il lavoro o l’eventualità di non essere considerati all’altezza del compito assegnato.

In alternativa si può sempre pensare di fare qualcosa che piace davvero, come ascoltare la musica preferita, che rimane la tecnica ideale per rilassare anima e corpo.

Sapevate che anche le vitamine aiutano a combattere l’ansia? Danno al corpo quell’imput che manca per affrontare stati ansiosi e naturalmente fanno bene alla salute.

Essere più forti degli stati d’ansia

Nell’eliminazione degli stati d’ansia non guasta sicuramente una buona alimentazione e la solidità dei legami con le persone che che vi circondano.

Non è possibile evitare che l’ansia insorga, ma è assolutamente necessario mandarla via immediatamente, per evitare che a poco a poco riesca a minare le vostre certezze, i vostri rapporti con gli altri, i vostri sogni e gli obiettivi che cercate di raggiungere.

Essere più forti dell’ansia: ecco come fare per essere padroni della propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *